cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
96415867
Pagine viste oggi:
13586
Utenti online:
29
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
UN-ISDR
Username:

Password:

accedi
SFDRR GOALS
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
Progetto LINKS
Protezione Civile » Cronaca, 24 Dicembre 2015 alle 10:57:44

Trasporto sanitario per la 46° Brigata Aerea

L'aereo C130 J e' decollato da Pisa per assicurare un trasporto sanitario urgente

fonte: A.M.

Nella notte del 16 dicembre, un velivolo C130-J della 46ª Brigata Aerea di Pisa ha effettuato un volo sanitario urgente per trasportare un uomo che necessitava di un immediato trapianto di fegato La richiesta di trasporto è stata inviata dalla Prefettura di Napoli alla Sala Situazioni di vertice del Comando Squadra Aerea che ha disposto l'immediata esecuzione dell'attività volativa. Il velivolo è decollato dalla base aerea di Pisa ed è atterrato all'aeroporto militare Ugo Niutta di Napoli - Capodichino, dove ha imbarcato il paziente per poi ripartire alla volta dell’aeroporto di Venezia; da qui il paziente è stato trasferito presso il "Centro Trapianti" dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria di Padova per sottoporsi quanto prima al delicato intervento.




 Gli aeromobili della 46^ Brigata Aerea di Pisa, oltre ad assicurare il trasporto aereo di personale, equipaggiamenti e rifornimenti in scenari operativi in Italia e all'estero, sono utilizzati anche per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio. I velivoli da trasporto della 46^ Brigata Aerea sono inoltre gli unici assetti dell'Aeronautica Militare in grado di imbarcare a bordo mezzi quali - come in questo caso - ambulanze per il trasporto sanitario d'urgenza. L’ Aeroporto di Capodichino assicura supporto logistico a voli militari e di Stato, nonché agli Enti ubicati sul sedime ed alla U.S. Naval Support Activity di Napoli ed altri Comandi USA di stanza sul sedime aeroportuale, nei confronti del quale garantisce anche l’esercizio della sovranità nazionale. Dall'inizio dell'anno ha supportato numerosi voli su territorio nazionale per il trasporto di pazienti bisognosi di cure urgenti, spesso in imminente pericolo di vita. Entrambi i Reparti AM sono alle dipendenze del Comando Forze di Supporto e Speciali (CFSS), con sede a Roma.

COMMENTI (0)

Effettua il login per aggiungere un commento.