cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
75724658
Pagine viste oggi:
7787
Utenti online:
10
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
SPC NEWS - Newsletter di Sistema Protezione CIvile
SALA OPERATIVA MISERICORDIE
Scopri la rivista 2LA
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Previsioni Meteo Personalizzate
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Scopri i corsi per te !!!
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
www.pietrangeli.net
REPORT WEB-TV - OBIETTIVO SICUREZZA
SCOPRI IL SIPEM !!!
BIGLIETTO  D'INGRESSO
ENTRA IN ASSODIMA
UN-ISDR
Username:

Password:

accedi
ENTRA A SCOPRIRE L'INSFO
METEO NEL MONDO
SPC Flash - Scopri le ultime novità !!!
Onda Selvaggia
TERREMOTI NEL MONDO
Entra in sicurezza!!!
SCOPRI CIVILINO !!!
ENTRA AL REAS 2017 !!!
At Pro...vieni a scoprirci!
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
PIAZZON - LAVORI IN QUOTA

Cerca fra gli articoli di questa categoria

cerca nel sito  

Protezione Civile » Approfondimenti, 10 Maggio 2015 alle 11:20:57

Helen Clark: Nepal - Why we must work together to reduce the risk of disasters in vulnerable countries - UNDP - Opinion

United Nations Development Programme - Headquarters (UNDP)


Nepal’s Kathmandu valley has all of the factors that keep development experts up at night: a dense population, weak infrastructure, seismic activity, and hard to reach populations.  In 2011, I went on an official tour of downtown Kathmandu called the “Earthquake Walk.” This tour, led by the government and other partners on disaster preparedness, was intended to demonstrate the vulnerabilities of residential and other buildings, including those of heritage and religious significance, to the next large earthquake that would strike the region one day.

Protezione Civile » Approfondimenti, 19 Gennaio 2015 alle 10:50:27

Natural disasters: A rare positive trend?

Integrated Regional Information Networks (IRIN)

Haiti has marked the fifth anniversary of the earthquake that left much of the country devastated and killed up to 300,000 people, with solemn ceremonies taking place in the capital Port-au-Prince and other cities.
That earthquake’s impact was so severe partly because, as Wikileaks cables revealed, the country was woefully unprepared for such an event.The anniversary follows the similar marking of ten years since the 2004 Asian tsunami, which killed at least 200,000 people. Both disasters were among the deadliest in recent history. Yet research published last week suggests the impact of natural catastrophes is falling globally.The study by the insurance leaders Munich Re found that the number of natural catastrophes in 2014 was higher than average, with 980 events compared to a 10-year average of 830 (chart 1).


Yet the damage caused by those catastrophes was far lower than average, with 7,700 deaths in 2014 compared to a 10-year average of nearly 100,000 (chart 2). For insurance purposes, financial losses were also smaller – $31 billion, rather than an average of $58 billion.

Protezione Civile » Approfondimenti, 10 Ottobre 2013 alle 08:35:15

50 anni dalla tragedia del Vajont

fonte: Angelo Marzella

Sono passati 50 anni dalla sera del 9 ottobre 1963, in cui un grande corpo roccioso della dimensione di quasi 300 milioni di metri cubi, si stacco dalla fiancata del Monte Toc (nella vallata del Vajont), precipitando nel bacino artificiale da poco creato con una diga in calcestruzzo.La massa d’acqua, colpita del cumulo di roccia e detriti, generò un onda di piena eccezionale mista di acqua e fango, che scavalcò la diga, incanalandosi nella stretta e ripida gola che si apriva sulla vallata, annientando gran parte dei centri abitati di Longarone, Villanova, Faè, Rivalta Pirago, Codisago e Castel Gavazzo.

Protezione Civile » Approfondimenti, 31 Luglio 2013 alle 09:34:40

Procedure di prevenzione incendi per attivita' a rischio di incidente rilevante

fonte: VVF

Sono disponibili le nuove risposte della Direzione centrale prevenzione e sicurezza tecnica ai  quesiti sulle procedure di prevenzione incendi da applicare per le attività a rischio di incidente rilevante, soggette all’art. 8 del DLgs 334/99, formulate  dalle seguenti Direzioni Regionali:

Protezione Civile » Approfondimenti, 26 Dicembre 2012 alle 09:28:06

21 dicembre 2012: Profezia o diceria?

Angelo Marzella

Siamo (finalmente: per i curiosi; ormai: per i catastrofisti) giunti alle soglie del famigerato 21 dicembre 2012; kolossal cinematografici, racconti tramandati, leggende fiorite come funghi, profezie millenarie, disegni da interpretare, comunità di sopravvivenza, associazioni SI-profit(!): attorno a questa data è nato veramente di tutto; ma quanto possiamo considerare vero, profetico, scientificamente tangibile e quanto si tratta di un enorme bolla nata come un messaggio di pace ed avvertimento e gonfiatasi come un annuncio di distruzione?

Protezione Civile » Approfondimenti, 18 Settembre 2012 alle 08:26:22

Commissione Grandi Rischi: organo di rilievo costituzionale?

Gen. Luigi Manfredi (ISPRO)

Negli ultimi tempi si è riacceso il dibattito sulla composizione e sulle funzioni della Commissione grandi rischi. Si fa per dire “ultimi tempi” perché, in effetti, è dalla sua costituzione, voluta con felice intuizione dall’allora Ministro Zamberletti nel 1981, che la Commissione ha vissuto nel tempo ripensamenti, rimaneggiamenti e modifiche. Nemmeno la legge base della protezione civile, la 225 del 1992, che pur ha elevato la Commissione al rango di “Organo centrale del servizio nazionale di protezione civile”, è riuscita a mettere un punto fermo alla filosofia di base, alle funzioni e alla struttura della Commissione.

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

fotogalleryProtezione Civile » Approfondimenti, 15 Giugno 2012 alle 09:26:51

Sisma e macerie, una storia già nota

Angelo Marzella

Il presente articolo prende spunto da un importante inchiesta fatta da un attento giornalista abruzzese, Angelo Venti (Premiolino 2010) e presentata in diversi incontri in giro per la nostra Terra; l’inchiesta riguarda L’Aquila e l’utilizzo dei “soldi” nella gestione dell’emergenza e del post emergenza. All’interno di questa inchiesta una parte in particolare si concentrava sui rifiuti e sul prezioso e succulento controllo degli stessi.

Protezione Civile » Approfondimenti, 21 Maggio 2012 alle 16:45:06

Terremoto in Emilia – considerazioni

Angelo Marzella

(INGV)-Un terremoto di magnitudo (Ml) 5.9 è avvenuto alle ore 04:02 italiane del giorno 20 maggio 2012. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV nel distretto sismico: Pianura_padana_emiliana. I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione.

Coordinate epicentro 44.89°N, 11.23°E

Profondità 6.3 km

Protezione Civile » Approfondimenti, 26 Dicembre 2011 alle 10:58:19

The Costs of Relief in International Disasters

David Alexander


Does rescue and medical intervention in foreign disasters cost too much? Is it effective and efficient? It is remarkable how little debate there is about these questions and how few data are available on which to base one's judgements.In assessing costs, it is necessary to distinguish between search and rescue (SAR) and urban search and rescue (USAR). The former includes mountain and sea rescue, lost climbers, search for lost children and Alzheimer's patients and is usually focussed on one or two individuals, or a single boat. USAR involves searching collapsed buildings after earthquakes, explosions and structural collapses.

Protezione Civile » Approfondimenti, 16 Novembre 2011 alle 15:15:58

DISSESTO IDROGEOLOGICO E TERREMOTI: I COSTI DELLA MANCATA PREVENZIONE

Massimo Stroppa

L’alluvione che in questi giorni ha devastato, la città di Genova, le coste delle Cinque Terre in Liguria, della Lunigiana in Toscana, diverse località della Campania, cancellato vite umane, straziato intere comunità, procurato centinaia di milioni di euro di danni e la disperazione di coloro che si sono visti distruggere in pochi minuti quello che hanno costruito in una vita, ancora una volta e con amarezza, quasi con sconforto, sta a testimoniare che la sicurezza dei territori e dei cittadini tanto declamata e invocata dalle autorità di governo, si scontra con la loro ignavia, per non essersi curati di investire in prevenzione e nella messa in sicurezza dei territori già, per loro morfologia, vulnerabili. Una tragedia annunciata, ultima di una lunga serie.

allegatiProtezione Civile » Approfondimenti, 14 Novembre 2011 alle 15:00:58

LE NUOVE SFIDE DELLA PROTEZIONE CIVILE

Mutamenti economici e sociali, cambiamenti climatici e sicurezza urbana: nuove sfide per il sistema di Protezione

Massimo Stroppa


L’inizio del XXI secolo è stato segnato da eventi naturali disastrosi e da grandi calamità che hanno sconvolto vaste aree del mondo lasciando dietro di sé un’immensa scia di morti: dallo tsunami nei Paesi del Sud Est Asiatico, agli uragani che hanno colpito il Bangladesh e il Centro America, Katarina che ha devastato la costa del Golfo del Messico, sconvolgendo gli Stati Uniti, abbattendosi sulla Florida sommergendo New Orleans, il terremoto in Pakistan, quello in Italia che ha colpito l’Aquila e L’Abruzzo del 2009, quelli in Cile ed Haiti nel 2010, così come altri eventi naturali che hanno colpito l’Europa.

Protezione Civile » Approfondimenti, 20 Settembre 2011 alle 09:25:33

Commissione Grandi Rischi: organo di rilievo costituzionale?

Gen. Luigi Manfredi (ISPRO)

Negli ultimi tempi si è riacceso il dibattito sulla composizione e sulle funzioni della Commissione grandi rischi. Si fa per dire “ultimi tempi” perché, in effetti, è dalla sua costituzione, voluta con felice intuizione dall’allora Ministro Zamberletti nel 1981, che la Commissione ha vissuto nel tempo ripensamenti, rimaneggiamenti e modifiche. Nemmeno la legge base della protezione civile, la 225 del 1992, che pur ha elevato la Commissione al rango di “Organo centrale del servizio nazionale di protezione civile”, è riuscita a mettere un punto fermo alla filosofia di base, alle funzioni e alla struttura della Commissione.

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

commentiProtezione Civile » Approfondimenti, 28 Febbraio 2011 alle 09:14:02

PIANIFICAZIONE D'EMERGENZA

Antonio Riolfi

In Italia ogni comune dovrebbe dotarsi di un Piano di Emergenza con il quale, in funzione dei rischi attesi, attivare le opportune procedure in modo di mitigare al massimo gli effetti del danno ipotizzato, piano previsto dal comma 1 lettera c punto 3 art.lo 108 Decreto Legislativo 112/98.

…i comuni….

3) alla predisposizione dei piani comunali e/o intercomunali di emergenza, anche nelle forme associative e di cooperazione previste dalla legge 8 giugno 1990, n. 142, e, in ambito montano, tramite le comunità montane, e alla cura della loro attuazione, sulla base degli indirizzi regionali

Protezione Civile » Approfondimenti, 03 Agosto 2010 alle 10:21:37

A national report card on protecting children during disasters

AUTORE: Save the Children U.S.


This document grades the US 50 states on four criteria of preparedness in case the community encounters a disaster such as floods, earthquakes, wildfires and terror attacks: (i) a plan for evacuating kids in child care; (ii) reunifying families after a disaster; (iii) children with special needs; and (iv) an evacuation plan for schools.

Protezione Civile » Approfondimenti, 05 Giugno 2010 alle 18:06:50

Countries top 'natural' disaster ranking – France, Italy, USA at 'high risk'

Bangladesh, Indonesia and Iran have been rated as the nations most at risk from extreme weather and geophysical events according to a new study ranking 229 countries on their vulnerability to natural disasters.

Jason McGeown


The Natural Disasters Risk Index (NDRI), released by global risks advisory firm Maplecroft, has been developed to enable businesses and insurance companies to identify risks to international assets. It is calculated by measuring the human impact of natural disasters, in terms of deaths per annum and per million of population, plus the frequency of events over the last 30 years. The methodology has been refined to reflect the likelihood of an event occurring and covers disasters including earthquakes, volcanic eruptions, tsunamis, storms, flooding, drought, landslides, extreme temperatures and epidemics.

pagina 1 di 4 successive