cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
77116873
Pagine viste oggi:
3672
Utenti online:
7
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
SCOPRI IL SIPEM !!!
UN-ISDR
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
SPC NEWS - Newsletter di Sistema Protezione CIvile
ENTRA IN ASSODIMA
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
www.pietrangeli.net
Previsioni Meteo Personalizzate
REPORT WEB-TV - OBIETTIVO SICUREZZA
SALA OPERATIVA MISERICORDIE
NatCanService
Scopri la rivista 2LA
Scopri i corsi per te !!!
Username:

Password:

accedi
SCOPRI CIVILINO !!!
SPC Flash - Scopri le ultime novità !!!
METEO NEL MONDO
ENTRA A SCOPRIRE L'INSFO
REGISTRATI AL REAS: BIGLIETTO ONLINE
Scopri Layher: il ponteggio!!
Onda Selvaggia
Entra in sicurezza!!!
TERREMOTI NEL MONDO
PIAZZON - LAVORI IN QUOTA
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
At Pro...vieni a scoprirci!

Cerca fra gli articoli di questa categoria

cerca nel sito  

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 12 Marzo 2014 alle 09:00:06

Kosovo: cooperazione civile e militare italiana a favore delle scuole

Il Contingente italiano di stanza a Pec ha concluso oggi un ciclo di aiuti a favore delle nuove generazioni del Kosovo

fonte: Ministero Difesa

 L’unità di cooperazione civile e militare (CIMIC) del Contingente nazionale, composta dal personale del 52° Reggimento artiglieria terrestre “Torino”, ha donato giochi e materiale didattico alla scuola materna “Madre Cabrini” di Prizren. L’istituto, costruito nel 2002 grazie all’intervento della Caritas italiana e gestito dalle suore angeliche di San Paolo, propone un’educazione integrale che offre elementi di cultura europei e di dialogo ai suoi 120 bambini di diverse etnie e religioni.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 28 Giugno 2013 alle 11:50:32

LIBANO - Italia in campo per giovani rifugiati siriani

fonte: MAE

Italia in campo per i bambini siriani rifugiati in Libano: nell'ambito del programma Mosaic, finanziato dalla Cooperazione italiana e realizzato dal ministero libanese degli Affari sociali, due ricercatrici dell'Unita' di Ricerca sulla Resilienza dell'Universita' Cattolica del Sacro Cuore di Milano hanno offerto supporto psico-sociale ai giovanissimi siriani che hanno trovato rifugio nella municipalita' di Bebnine, nel nord del Paese dei Cedri. Le ricercatrici italiane si sono attivate per fornire uno strumento di elaborazione dei traumatici eventi del conflitto siriano e creare competenze locali per diffondere e applicare tali pratiche.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 14 Febbraio 2013 alle 09:22:26

Afghanistan: il Contingente italiano realizza tre importanti progetti

fonte: E.I.

Nei giorni scorsi sono state inaugurate tre strutture pubbliche realizzate dal Provincial Reconstruction Team (PRT) – CIMIC Detachment: una caserma dei pompieri, una scuola e una struttura sanitaria d’accoglienzaIn particolare, nel distretto di Gozarah, a pochi chilometri dal capoluogo della Regione occidentale dell’Afghanistan, è stata aperta una caserma dei pompieri che servirà il nascente polo industriale di Herat. Ai rappresentanti del Ministero dell’Interno afgano sono stati consegnati, inoltre, una serie completa di cento uniformi ed equipaggiamenti speciali, donati dalla Protezione Civile dell’Unione Comuni della Bassa Romagna, che da anni collabora con i militari italiani e le autorità locali in diversi teatri operativi.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 29 Marzo 2012 alle 09:57:53

COOPERAZIONE CIVILE-MILITARE IN LIBANO

fonte: E.I.

Nei giorni scorsi si è svolta, all’interno della base “Millevoi” di Shama, nel Libano del sud, la prima mostra dell’artigianato e della cucina tradizionale locale. L’attività, prima nel suo genere, è stata organizzata e coordinata dalla cellula CIMIC (Cooperazione Militare-Civile) del Settore Ovest di UNIFIL con il contributo del Dipartimento per gli affari civili e ha interessato cooperative e associazioni che si occupano di sviluppo sociale ed economico sul territorio libanese.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 23 Febbraio 2012 alle 09:12:40

Afghanistan - Cooperazione Civile Militare (CIMIC)

fonte: M.M.

 



Il 14 Febbraio 2012 sono stati inaugurati due pozzi per l'acqua potabile nell'ambito dei progetti supportati dal Regional Command West (RC W), attraverso fondi per la Cooperazione Civile e Militare (CIMIC), nei villaggi di Devalack e Shoraka, del Distretto di Bakwa, dove opera la Task Force South East, di competenza del Reggimento San Marco. L'inaugurazione si è svolta alla presenza del Comandante, Capitano di Vascello Giuseppe Panebianco, accompagnato dal Sub-Governatore, Ismael Khan e rappresentanti delle forze di sicurezza afgane.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 03 Novembre 2011 alle 08:28:12

ATTIVITÀ CIMIC IN LIBANO

Fonte: Comando del Settore Ovest di UNIFIL

Con una cerimonia cui erano presenti il Comandante del Settore Ovest di UNIFIL, Generale Gualtiero Mario De Cicco, il Console Onorario italiano in Libano, Ahmad Siqlawi, il Sindaco di Bint Jubeil, Afif Bazzi, e autorità civili, religiose e militari libanesi è stata inaugurata nei giorni scorsi a Bint Jubeil, nel Libano del sud, una nuova struttura per il ricovero dei bovini destinati alla macellazione. L’opera è stata realizzata dal contingente italiano in coordinazione con la locale municipalità, nel quadro delle attività di Cooperazione Civile e Militare (CIMIC) volte alla tutela ambientale, con lo scopo di migliorare le condizioni igienico-sanitarie nelle zone di assembramento del bestiame. Come ha ricordato il Generale De Cicco, il contingente italiano, oggi su base Brigata meccanizzata “Aosta”, ha fornito il maggior contributo in termini di presenza militare e di risorse destinate ad attività umanitarie a favore della popolazione del Libano del sud dall’inizio della missione UNIFIL.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 04 Agosto 2011 alle 11:08:10

Cooperazione: Afghanistan, nuovo progetto per lo sviluppo della viabilità rurale

fonte: MAE

La Cooperazione ha approvato un finanziamento di 14 milioni di euro per la realizzazione della rete stradale secondaria nella Provincia di Herat. L’iniziativa si colloca nell’ambito del National Rural Access Program (NRAP), uno dei programmi prioritari per il Governo afghano nel settore dello sviluppo rurale. L’impegno è stato formalizzato con la firma di un accordo tra l’Ambasciatore italiano, Claudio Glaentzer e il Ministro delle Finanze, S.E. Hazrat Omar Zakhilwal.Il nuovo progetto si inserisce nell’ambito di un più ampio intervento a sostegno delle infrastrutture afghane, avviato nel 2005, che ha portato al completamento della prima sezione dell’asse Maidan Shar - Onay Pass, nonché alla costruzione di un tratto stradale di 23 km nella Musahi Valley.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 10 Marzo 2011 alle 10:01:23

KOSOVO CIMIC

fonte: EI

Il CIMIC ( Civil Military Cooperation) dell’Esercito Italiano in Kosovo ha effettuato il 5 marzo mattina la donazione di una serie di opere presso la casa-famiglia Caritas-Umbra di Klina.I progetti hanno permesso la realizzazione di due pozzi, una rimessa agricola, un campo da calcio completo di spogliatoi e l’acquisto di un trasformatore elettrico di grande capacità; tutti i progetti sono stati finalizzati ed orientati ad asservire la futura nuova sede della caritas Umbra sulla quale sventolerà sempre il nostro tricolore.

 

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 04 Ottobre 2010 alle 09:09:01

AFGHANISTAN: DONATO DALL'ITALIA NUOVO AMBULATORIO E CONSULTORIO

fonte: MAE


La partnership tra il Ministero della Difesa e il MAE per il potenziamento delle infrastrutture sanitarie di base nella provincia di Herat ha portato all’inaugurazione di un nuovo ambulatorio nel distretto di Pasthun Zarghun. L’opera, del valore di circa 65 mila euro, rientra nelle iniziative congiunte del Provincial reconstruction team (PRT) italiano di Herat e della Cooperazione nel campo della sanità. La struttura è stata realizzata dalla Difesa, mentre il MAE ha curato l’allestimento dell’ambulatorio per un importo di circa diecimila euro. Il progetto, coordinato con le autorità locali, consentirà alla popolazione del distretto di accedere a servizi sanitari di base senza dover affrontare le difficoltà di spostamento verso Herat, legate alle pessime condizioni della strada.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 25 Marzo 2010 alle 22:42:21

CIMIC E COMITATO 'FESTA DEL SORRISO'

fonte: EI

La Cooperazione Civile e Militare (CIMIC) italiana in Kosovo, insieme al Comitato “Festa del Sorriso” di Casacalenda (CB), facente parte del “Centro Ricerche e Studi Protezione e Difesa Civile” ha condotto diverse attività a favore delle istituzioni e della popolazione del Kosovo.In particolare sono stati donati 10 kit completi anti-infortunistica alla municipalità di Klina; un ecografo all’ospedale locale di Istok; un elettrocardiografo computerizzato portatile all’ospedale della municipalità di Decane; capi di vestiario e materiale di cancelleria alla popolazione e alle scuole delle municipalità di Pec/Peja, Klina, Giacova e Decane.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 02 Gennaio 2010 alle 11:47:20

PRIMO SOCCORSO SANITARIO

fonte: E.I.

Si è svolto nei giorni scorsi a Camp Vianini, sede del Provincial Reconstruction Team (PRT) di Herat, il corso di “Primo soccorso sanitario” in favore della popolazione nomade che, nella sola provincia di Herat, ammonta a circa un milione e mezzo di persone.Il corso, condotto da personale medico del PRT e articolato in due fasi, teorica e pratica, ha avuto lo scopo di fornire ai partecipanti le principali modalità di primo soccorso in caso di emergenze traumatiche

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 02 Ottobre 2009 alle 11:45:50

Pronti a inviare aiuti umanitari

L'annuncio del Ministro degli Esteri Franco Frattini

fonte: Ministero degli Affari Esteri

L’Italia e’ pronta ad inviare aiuti umanitari a Sumatra e nelle Samoa”, le due zone colpite ieri, quasi contemporaneamente, dal terromoto e dallo tsunami. Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini. ”Siamo pronti ad unirci allo sforzo internazionale se occorre e mandare aiuti umanitari.

allegatiPace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 17 Giugno 2009 alle 10:58:19

Conclusa la ministeriale sviluppo del G8

Serve ”una risposta forte, coerente e coordinata” contro la crisi globale e i suoi effetti sui Paesi più deboli, anche ”per impedire che si trasformi in una crisi sociale più profonda” con tutte le sue conseguenze in termini di instabilità politica e conflitti.

fonte: Ministero degli Affari Esteri

Questo il segnale che giunge dalla Riunione dei Ministri dello Sviluppo del G8 che si è conclusa venerdì a Roma e a cui hanno partecipato, oltre ai Paesi G8 e G5, anche l’Egitto, l’Unione Africana e il Nepad.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 04 Giugno 2009 alle 09:13:41

I Mosaici salvati dalla cooperazione italiana

Sulla Gazzetta dello Sport, a conclusione del Giro d’Italia, l’ultimo servizio sulla Cooperazione italiana racconta dei mosaici salvati nel cuore di Damasco.

fonte: Ministero degli Affari Esteri

La prima cosa che colpisce entrando nella grande Galleria nord della Cittadella di Damasco, in Siria, è una sensazione di fresco. Ci vuole qualche secondo perché gli occhi si abituino alla luce sommessa e mettano a fuoco i cinque grandi mosaici, restaurati grazie al contributo della Cooperazione Italiana.

Pace, Cooperazione e Sviluppo » Cooperazione allo Sviluppo, 14 Maggio 2009 alle 09:07:14

G8 University Student Summit

Impegnare i Capi di Stato e di Governo dei Paesi che a luglio si riuniranno a L’Aquila per il G8 sui temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile, della legalità e della pace.

fonte: Ministero degli Affari Esteri

Con questa risoluzione, si è concluso a Palermo il G8 University Students’ Summit 2009, promosso, nell’anno di presidenza italiana del G8 da, Crui (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), Politecnico di Torino e Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, con la collaborazione della Fondazione Banco di Sicilia.

pagina 1 di 3 successive