cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
76093048
Pagine viste oggi:
6776
Utenti online:
10
SCOPRI IL REAS 2017 !!!
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
SALA OPERATIVA MISERICORDIE
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
UN-ISDR
Scopri la rivista 2LA
Scopri i corsi per te !!!
SCOPRI IL SIPEM !!!
www.pietrangeli.net
ENTRA IN ASSODIMA
REPORT WEB-TV - OBIETTIVO SICUREZZA
Previsioni Meteo Personalizzate
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
SPC NEWS - Newsletter di Sistema Protezione CIvile
Username:

Password:

accedi
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Entra in sicurezza!!!
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
At Pro...vieni a scoprirci!
SPC Flash - Scopri le ultime novità !!!
METEO NEL MONDO
ENTRA A SCOPRIRE L'INSFO
TERREMOTI NEL MONDO
Onda Selvaggia
PIAZZON - LAVORI IN QUOTA
SCOPRI CIVILINO !!!
REGISTRATI AL REAS: BIGLIETTO ONLINE

Cerca fra gli articoli di questa categoria

cerca nel sito  

allegatiAmbiente » Approfondimenti, 27 Giugno 2014 alle 08:42:46

Climate resilience

United Nations Office for Disaster Risk Reduction (UNISDR)

This brochure presents the fourth of five Programmes aimed to improve coherence, focus, depth and efficiency in delivering the results of UNISDR Strategic Framework: Towards 2025. This programme will leverage the tools and mechanisms of disaster risk reduction to protect lives and assets and to promote sustainable and equitable economic growth in a changing climate.


 

fotogalleryAmbiente » Approfondimenti, 24 Marzo 2014 alle 12:59:35

E’ Primavera! Anzi no, lo è già da 4 giorni !!!

21 marzo: è Primavera!!!

Angelo Marzella

Sicuro??? Oh, Tu, attento lettore, navigatore del terzo millennio, che ogni dubbio sveli grazie alla forza motrice di chi tutto trova in rete, avrai certamente notato che l’emblema di questo motore, il doodle (l’immagine della scritta in primo piano) di Google annunciava ieri (ieri?), il 20 marzo (?), l’avvento della tanto sospirata nuova stagione.Va beh, (avrai pensato) si saranno “buttati” avanti un giorno per arrivare pronti ed in tempo per il classico e canonico 21??? Ehm … dunque, non per scardinare una delle più grandi certezze e sicurezze acquisite dalle scuole elementari d’un tempo fino alle odierne primarie, l’arrivo della primavera, non può e non deve essere incasellato con tanta semplicità in un unico giorno fisso.

Ambiente » Approfondimenti, 05 Dicembre 2013 alle 11:55:43

Loss and damage: from the global to the local

ICCCAD & IIED


This briefing responds to the landmark decision taken at the 18th Conference of the Parties (COP18) in Doha to establish institutional arrangements to address loss and damage at COP19. Using Bangladesh as an example, it highlights the need to address loss and damage in comprehensive risk management frameworks, facilitate crosssectoral collaboration and integrate disaster risk reduction and climate change adaptation agendas.


Ambiente » Approfondimenti, 29 Novembre 2013 alle 09:55:00

Le Bombe d’acqua

Angelo Marzella

“Bomba d’acqua”: è certamente la dicitura meteo – ambientale del momento, sentiamo ormai parlare tutti i giorni di minacce belliche da parte delle condizioni meteo, forse qualche volta anche un po’ a sproposito, ma vediamo a cosa si riferiscono (soprattutto) i giornalisti quando nominano questa nuova “arma non convenzionale”. Il fenomeno in realtà è sempre esistito ed è da tempo stato battezzato, tecnicamente per alcuni scienziati si chiama “flash flood” (alluvione lampo), per altri “cloudburst” (esplosione della nuvola), fatto sta che la dicitura tutta italiana, è esclusiva trovata ad effetto per descrivere degli eventi naturali che comunque negli ultimi anni hanno nuociuto parecchie vittime.

Ambiente » Approfondimenti, 05 Settembre 2013 alle 10:46:35

Vizi e Virtù del Nostro Mare (seconda parte)

Angelo Marzella

Dopo aver dato ampio spazio a quella che è la caratteristica principale del Nostro Mare, passiamo in rassegna gli altri elementi che contraddistinguono la specificità dello specchio d’acqua salata. (per chi si fosse perso la prima parte: http://www.zonalocale.it/rubriche/angelo-marzella/vizi-e-virtu-del-nostro-mare-la-salinita ). Dunque, messa da parte la salinità, ripartiamo da un altro importante elemento che distingue, ma soprattutto caratterizza i mari: nell’immaginario collettivo siamo abituati a vederlo blu o azzurro, ma il mare nasconde nelle sue caratteristiche una grandissima varietà di tonalità.

Ambiente » Approfondimenti, 07 Agosto 2013 alle 15:33:49

Vizi e Virtù del Nostro Mare (la salinità)

Angelo Marzella

Siamo ormai in piena estate, e per chi può e chi non può il mare rappresenta sempre e comunque un icona caratterizzante di questa stagione.  Certamente quando parliamo di Mare, non possiamo che dire Nostro, dato che ne abbiamo l’indispensabile custodia patrimoniale, e che, già gli antichi Romani vedevano (per altre ragioni di carattere commerciale e imperiale) l’importanza ed il valore del rendere nostrum il mare su cui si affacciavano (ed all’epoca si riferivano al Mediterraneo). Ad ogni modo, il Mare ha in sé tutta una serie di caratteristiche che lo rendono unicamente un prezioso bene da custodire e nel giusto modo da sfruttare.

Ambiente » Approfondimenti, 30 Gennaio 2013 alle 08:26:45

Davos 2013: Four simple environmental ideas to consider

Responding to Climate Change (RTCC) - By Johan Kuylenstierna


The World Economic Forum 2013 has spawned an impressive collection of reports that build a strong case for prompt and substantial action on climate change, development and sustainability. The Global Risks Report 2013 warns that stresses on economic and environmental systems are on a “collision course” that could pose “unprecedented challenges” to global and national resilience.

Ambiente » Approfondimenti, 03 Gennaio 2013 alle 08:31:07

L’Innalzamento dei mari e la nuova geografia

Angelo Marzella

Nel corso dei millenni, gli insediamenti antropici sono sempre stati in vicinanza di una fonte di acqua, vicino ai fiumi o vicino ai mari, sia per ragioni alimentari di approvvigionamento idrico e fertilità dei terreni nel caso dei primi, sia per ragioni economiche e favorevoli al commercio nel caso dei secondi.Se consideriamo il dato solo a livello europeo possiamo individuare in circa 70 milioni il numero di cittadini europei (dato raddoppiato in soli 50 anni) che vive in comuni costieri, cioè il 16 % dell'intera popolazione europea, e la nostra Italia, con i suoi 7458 km di costa ed un territorio interno spesso montuoso rappresenta certamente uno degli stati che contribuisce in % ai propri abitanti in maniera importante.

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

Ambiente » Approfondimenti, 27 Settembre 2012 alle 10:08:20

Salvaguardia del territorio: un cambio di rotta.

M.Claudia Fornito

Ci risiamo. Ancora una volta un’alluvione si è abbattuta sul nostro territorio. Immagini viste e riviste, un’angoscia  già conosciuta pervade le nostre menti, e una sola e ricorrente domanda: perché accade ancora? Come per ogni evento di questo tipo, tutta l’opinione pubblica si appresta a stabilire il perché è successo, andando alla ricerca del capro espiatorio, fondamentale per poter scaricare le coscienze e attribuirne la causa. Ma, come spesso accade, finita l’emergenza mediatica si attua un processo di “smemorizzazione” e non viene mai individuata una probabile soluzione di un fenomeno che ormai non può essere più definito come eccezionale. 

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

Ambiente » Approfondimenti, 01 Agosto 2012 alle 09:53:57

Un estate ecosostenibile

Angelo Marzella

L’estate entra nel vivo, le ferie bene o male cominciano per tutti, ma ciò che non dobbiamo dimenticare presi dal rilassamento del tempo di riposo, e una mentalità attenta al riciclo e all’eco sostenibilità.Per i più fortunati che in questa tempo di crisi avranno la possibilità di andare in vacanza fuori dal comune di propria appartenenza, ci sarà certamente la necessità di confrontarsi con un sistema di riciclo e recupero rifiuti differente da quello a cui si è abituati.E’ infatti cosa nota che lo stesso rifiuto possa avere un trattamento diversificato da un territorio all’altro, o magari pur avendo lo stesso trattamento possano cambiare i colori dei cassonetti di destinazione.

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

Ambiente » Approfondimenti, 07 Marzo 2012 alle 10:07:21

Il freddo e i suoi record

Angelo Marzella

Il freddo sentito in questi ultimi mesi, e che ultimamente sembra aver fatto posto ad un tempo più mite, è stato comunque un freddo da record, che ha spaventato oltre che le ben attrezzate farfalle, noi umani chiusi nelle nostre case più che riscaldate.
I record stabiliti sono stati diversi, ma neanche tantissimi come potrebbe sembrare; tanto per cominciare abbiamo appena superato il febbraio più freddo dal 1965 ad oggi, e solo gli ultimi giorni del mese, decisamente più caldi rispetto all’inizio, hanno fatto scendere il mese al trentatreesimo posto tra i febbraio più rigidi dal 1800 ai nostri giorni.

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

fotogalleryAmbiente » Approfondimenti, 16 Novembre 2011 alle 11:48:40

Alluvioni a Genova, il rapporto tra Madre Natura e Amico Uomo

Angelo Marzella

Quando accadono manifestazioni catastrofiche come quella recentemente avvenuta in Liguria, ancor prima di prendercela con Madre Natura, che innegabilmente negli ultimi decenni è divenuta un po’ più irascibile, dovremmo interrogare Amico Uomo e la sua proverbiale sconsideratezza.I “fatti” di Genova, sono certamente dovuti ad un territorio particolarmente difficile per svariati motivi legati alla propria conformazione morfologica, ma l’amico uomo ha dato una mano non indifferente all’aumento del rischio.

Ambiente » Approfondimenti, 14 Febbraio 2011 alle 10:42:02

I Boati della Val Lapisina

Angelo Marzella

Val Lapisinia, Vittorio Veneto (TV) – Italia: Inquadramento Geografico: Veneto, Alpi Orientali, precisamente tra le Alpi e le Prealpi, lungo la Sella di Fadalto, collegamento tra la Val Lapisina nel comune di Vittorio Veneto e l’Alpago (comune di Farra d’Alpago).È questo il territorio, che da ottobre ad oggi (con un netto infittimento nell’ultimo mese), è stato teatro di questa singolare manifestazione naturale. Naturale (perché sono da escludere altre possibilità di origine antropica tipo petardi, botti e quant’altro di simile) ed evidente è il fenomeno sonoro che con boati cupi e tetri avvolge ed echeggia in questi luoghi comunemente governati dal silenzio più puro.

Approfondimento - lettura destinata solo agli utenti registrati

allegatiAmbiente » Approfondimenti, 19 Gennaio 2011 alle 16:15:54

Perché il disastro naturale in Australia?

Angelo Marzella

Ormai tristemente note sono le forti inondazioni determinate da ingenti ed eccezionali piogge che hanno colpito e deturpato gran parte dello Stato del Queensland (45 distretti sono stati dichiarati “zone di disastro naturale”) causando vittime e l’evacuazione di gran parte della popolazione. Ma cosa ha determinato e fatto scaturire tutto ciò?Alla base di questo disastro c’è l’interazione tra due fenomeni atmosferici noti e normalmente non connessi tra loro: La Niña (fenomeno opposto al più famoso El Niño e con una frequenza da 2 a 7 anni) e lo stagionale attraversamento monsonico di quelle regioni. L’eccezionalità del fenomeno risultante consiste dunque nella contemporaneità di queste due peculiari manifestazioni periodiche e caratteristiche di questa zona del pianeta.

allegatiAmbiente » Approfondimenti, 04 Dicembre 2010 alle 08:47:15

Role of national meteorological and hydrological services in mainstreaming climate services for climate risk management

AUTORE: World Meteorological Organization (WMO)

This position paper has been prepared to support National Hydrological and Meteorological Services (NMHSs) for United Nations Framework Convention on Climate Change (UNFCCC) Sixteenth Conference of Parties (COP 16). It presents the role that the weather, climate and hydrological communities can play in effectively addressing the objectives of the UNFCCC in order to help prevent disasters that can result from climate extremes and support wise long term adaptation and mitigation strategies through the availability of climate information and its effective use by converting information into applicable knowledge. It is intended to help NMHSs and their national partners to provide the scientific underpinning to the negotiations and enable them to play their expected role within their national delegations.

pagina 1 di 4 successive