cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
83881210
Pagine viste oggi:
14619
Utenti online:
29
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
SCOPRI IL SIPEM !!!
SPC NEWS - Newsletter di Sistema Protezione CIvile
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
UN-ISDR
www.pietrangeli.net
REPORT WEB-TV - OBIETTIVO SICUREZZA
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
NatCanService
Associazione SAR-Pro
Centro Euro Mediterraneo di Documentazione
Previsioni Meteo Personalizzate
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
ENTRA IN ASSODIMA
Scopri la rivista 2LA
SALA OPERATIVA MISERICORDIE
Username:

Password:

accedi
PIAZZON - LAVORI IN QUOTA
SPC Flash - Scopri le ultime novità !!!
Onda Selvaggia
TERREMOTI NEL MONDO
SFDRR GOALS
SCOPRI CIVILINO !!!
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
VIENI AL REAS !!!
METEO NEL MONDO

Cerca fra gli articoli di questa categoria

cerca nel sito  

Protezione Civile » Calamità, 26 Settembre 2011 alle 09:03:21

L'Italia ha una nuova mappa geologica

Dopo 50 anni di grandi trasformazioni, l'Ispra pubblica la quinta «radiografia» del territorio nazionale

fonte: geologi.info





In 50 anni il nostro paese ha subito notevoli trasformazioni: politiche economiche ma anche geografiche. Ed è per questo che l'Ispra - Servizio geologico d'Italia ha pubblicato, dopo 50 anni (l'ultima versione risale al 1961), una nuova mappatura in scala 1 : 1.000.000 dell'Italia.  La mappa è stata presentata in occasione di Geoitalia 2011, il VII Forum italiano di scienze della Terra, il 23 settembre. La mappatura curata dai ricercatori dell'Ispra non si limita alla terraferma e interessa anche il mare, con una sessione dedicata alla geologia marina in cui si farà il punto sugli importanti avanzamenti in questo settore, sempre sottolineando il contributo del progetto Carg.

Protezione Civile » Calamità, 23 Marzo 2011 alle 16:54:47

SI E' RISVEGLIATO IL MARSILII

fonte: geologi.info


 

Franco Ortolani, ordinario di Geologia e Direttore del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio, Università di Napoli Federico II, torna a lanciare l'allarme tsunami che pare essere sempre in agguato sulle coste del Tirreno a causa dell'attività del vulcano Marsili, il vulcano più grande d’Europa: 3 mila metri di altezza e i suoi 30 km di larghezza e 70 di lunghezza.  Ortolani ricorda i risultati di un suo studio avviato spiega Ortolani - dopo il maremoto del 30 dicembre 2002 che interessò Stromboli, le isole vicine e la costa compresa tra Milazzo (Sicilia) e Marina di Camerota (Campania), che ha evidenziato che, in base ai dati pubblicati (Tsunamis Research Team, Physics Dept - University of Bologna and National Institute of Geophysics and Volcanology (INGV) - Rome) negli ultimi 2000 anni vi sono stati 72 movimenti anomali del mare che hanno interessato le coste italiane.

pagina 1 di 1