cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
96402943
Pagine viste oggi:
662
Utenti online:
23
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
UN-ISDR
Username:

Password:

accedi
SFDRR GOALS
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Progetto LINKS
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA

Cerca fra gli articoli di questa categoria

cerca nel sito  

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 27 Agosto 2013 alle 09:40:59

Nuove disposizioni sulla protezione civile

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 93 del 14 agosto 2013

fonte: DPC

Novità sulla durata dello stato di emergenza, sugli ambiti di intervento definiti dalle ordinanze di protezione civile e sulla definizione delle risorse necessarie a far fronte alle emergenze: questi sono alcuni dei cambiamenti introdotti dal decreto legge n. 93 del 14 agosto 2013 “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, nonché in tema di protezione civile e di commissariamento delle province”. Il decreto legge, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 191 del 16 agosto 2013, passerà ora al vaglio del Parlamento per la conversione in legge, che dovrà avvenire entro 60 giorni dalla sua pubblicazione.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 24 Giugno 2013 alle 11:52:23

Terremoto in Lunigiana e Garfagnana: aggiornamento delle 11.00

In partenza moduli del Servizio nazionale per l’assistenza alla popolazione

fonte: DPC


A tre giorni dalla scossa di magnitudo 5.2 che ha colpito il 21 giugno la Lunigiana sono circa 120 le repliche di magnitudo superiore a 2, la più forte delle quali, di magnitudo 4.4, è stata registrata alle 17.01 del 23 giugno. Per rispondere alla richiesta della Regione Toscana, il Dipartimento della Protezione Civile ha attivato alcuni moduli per l'assistenza alla popolazione e materiali di supporto, che arriveranno oggi in Lunigiana e Garfagnana. L’installazione dei moduli sarà concordata con le autorità locali. Sono partiti nella mattinata di oggi team del Dipartimento, per garantire il coordinamento di queste risorse messe a disposizione dal Servizio nazionale, a fianco degli Enti Locali.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 22 Giugno 2013 alle 16:58:00

Terremoto in Lunigiana: aggiornamento delle 12.00

Sono in corso le verifiche sugli edifici da parte di squadre di tecnici dei Vigili del Fuoco

fonte: DPC

A 24 ore dalla scossa di magnitudo 5.2 che ieri, 21 giugno, ha interessato la Lunigiana si contano circa 90 repliche, di cui due di magnitudo 4.0 si sono verificate alle 14.12 e alle 16.23 di ieri, e una di magnitudo 3.4 avvenuta nella notte. Il Capo Dipartimento della protezione civile è oggi nelle zone colpite dal terremoto, accompagnato dal Direttore dell’Ufficio Rischio sismico e dal Direttore dell’Ufficio Emergenze, per fare il punto della situazione con i sindaci dell’area di Fivizzano, nella provincia di Massa Carrara, e con i sindaci dell’area di Minucciano, nella provincia di Lucca. In queste due province, per garantire un efficace coordinamento delle azioni sul territorio, continuano ad essere in funzione le Sale operative, i Centri di coordinamento provinciali e numerosi Centri operativi comunali.

allegatiProtezione Civile » Comunicati Ufficiali, 03 Maggio 2013 alle 08:46:02

Volontariato: come richiedere l’iscrizione all’elenco centrale

In una nota del Capo Dipartimento le nuove disposizioni degli “Indirizzi operativi” sugli elenchi territoriali e sull’elenco centrale

fonte: DPC

30 aprile 2013Dal 31 luglio 2013 – a 180 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale – diventano operative le disposizioni della Direttiva “Indirizzi operativi volti ad assicurare l’unitaria partecipazione delle organizzazioni di protezione civile alle attività di protezione civile”. Gli “Indirizzi operativi” ridefiniscono composizione e articolazione dell’Elenco nazionale delle Organizzazioni di volontariato di protezione civile, istituito nel 2001 dal Regolamento recepito nel Dpr n. 194/2001.  L’iscrizione in questo elenco è presupposto essenziale e irrinunciabile per l’accesso ai benefici e alle misure previste nel Regolamento.  Gli “Indirizzi operativi” individuano inoltre i requisiti cui devono rispondere – sull’intero territorio nazionale – gli elenchi territoriali delle Organizzazioni di volontariato di protezione civile gestiti da Regioni, Province Autonome o Province di altre Regioni in base ai diversi ordinamenti interni.  L’iscrizione in questi elenchi costituisce, senza ulteriori adempimenti, condizione sufficiente per l’accesso ai benefici previsti dagli articoli 9 e 10 del Dpr 194/2001.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 29 Marzo 2013 alle 17:51:44

Stato di attenzione per rischio idrogeologico fino al 5 aprile

fonte: Regione E.Romagna

L'Agenzia regionale di Protezione Civile ha prorogato fino al 5 aprile lo stato di attenzione per rischio idraulico e idrogeologico su tutto il crinale appenninico, per il perdurare di diffusi fenomeni di dissesto e la variabilità delle condizioni atmosferiche. La Protezione Civile continua a monitorare l’evoluzione della situazione, in raccordo con ARPA, Servizi tecnici di Bacino, Comuni e Province, Vigili del fuoco ed altre strutture tecniche dislocate nei territori interessati. Diffusi dissesti si continuano a registrare sull'Appennino. Numerose squadre di volontari di Protezione Civile sono intervenute nei giorni scorsi per il presidio degli argini e per altre attività di monitoraggio a supporto dei servizi tecnici di bacino.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 25 Marzo 2013 alle 16:33:35

Ripartiti fondi per calamità naturali

fonte: Presidenza del Consiglio

Il Presidente del Consiglio Mario Monti oggi ha firmato il Decreto che ripartisce lo stanziamento di 250 milioni di euro previsto dalla legge di stabilità 2013 tra le regioni colpite dagli eventi alluvionali del novembre 2012, dopo le verifiche svolte dalla Ragioneria Generale dello Stato in base alla proposta della Protezione Civile.

allegatiProtezione Civile » Comunicati Ufficiali, 12 Dicembre 2012 alle 08:40:45

Sicurezza dei volontari: i criteri di massima per le attività formative

Il documento attua il Decreto del Capo Dipartimento del 12 gennaio 2012

fonte: DPC

Il Dipartimento della Protezione Civile, di concerto con le Regioni e le Province Autonome, le Organizzazioni di Volontariato della Consulta Nazionale, la Croce Rossa Italiana e il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, ha provveduto alla stesura di un documento che delinea i "Criteri di massima per la definizione degli standard minimi per lo svolgimento delle attività  formative in materia di sicurezza". Il documento attua il Decreto del Capo Dipartimento del 12 gennaio 2012 - pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 6 aprile 2012 - condividendo gli indirizzi comuni per lo svolgimento delle attività  di formazione, informazione e addestramento dei volontari delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile, della Croce Rossa Italiana e del Soccorso Alpino e Speleologico.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 29 Ottobre 2012 alle 08:35:13

Terremoto nel Pollino: aggiornamento del 28 ottobre

fonte: DPC

Il Dipartimento della protezione civile continua a monitorare la situazione e gli interventi nelle aree del Pollino colpite dal terremoto del 26 ottobre scorso, nell'ordinaria attività  di sorveglianza del territorio. La struttura Dipartimentale, alle ore 11.00 di questa mattina, ha mutato lo stato di configurazione che in precedenza risultava essere di Vigilanza. Sono 16 le scosse di terremoto, tutte di magnitudo inferiore a 3, ad eccezione di due con magnitudo 3.1 delle ore 04.37, e 3.2 delle ore 11.13 - registrate oggi fino alle ore 11.00 dalla rete di monitoraggio dell'Ingv nell'area tra Mormanno (CS) e Rotonda (PZ) e Laino Castello.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 01 Agosto 2012 alle 12:12:50

Riapertura dei termini per le benemerenze relative al terremoto in Abruzzo

C'è tempo fino al 25 gennaio 2013 per le segnalazioni

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 176 del 30 luglio 2012 il Decreto del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2012, che dispone la riapertura dei termini per le pubbliche benemerenze di Protezione Civile relative al terremoto in Abruzzo del 2009.I referenti degli Enti accreditati hanno 180 giorni di tempo dal 30 luglio 2012 - data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto - per segnalare coloro che non sono stati inseriti negli elenchi allegati al decreto del 12 aprile 2011, pur avendo partecipato all'emergenza sisma in Abruzzo. Il Progetto informatico delle benemereze rimarrà aperto improrogabilmente fino al 25 gennaio 2013.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 04 Luglio 2012 alle 08:47:59

Protezione Civile: i numeri dell'assistenza alla popolazione

Sono 11.453 le persone assistite dal Sistema nazionale di Protezione Civile tra Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto

fonte: DPC

Tra Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, a oggi sono 11.453 le persone assistite grazie all'impegno del Servizio nazionale della protezione civile nei campi di accoglienza, nelle strutture al coperto (scuole, palestre e caserme, vagoni letto messi a disposizione da Ferrovie di Stato e Genio Ferrovieri) e negli alberghi che hanno offerto la loro disponibilità grazie alla convenzione siglata con Federalberghi e Asshotel. In Emilia Romagna, i cittadini assistiti sono 11.050. Nello specifico, 8.479 sono ospitati nei campi tenda, 560 nelle strutture al coperto e 2.011 in strutture alberghiere. Nella Regione Lombardia, invece, risultano assistite 386 persone sono ospitate all'interno dei campi attivi nella provincia di Mantova. Nella Regione Veneto, infine, risultano assistite, in albergo, 17 persone.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 11 Giugno 2012 alle 08:35:14

Terremoto Emilia Romagna

Sisma, oltre 16mila le persone assistite tra Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto

fonte: Ministero Interno

Prosegue lo sforzo di tutte le componenti della protezione civile per prestare soccorso, accoglienza alle popolazioni colpite e verificare lo stato di agibilità degli edifici pubblici e privati. Visita del Presidente Napolitano a Bologna dove ha incontrato i sindaci dei comuni colpiti. Vigili del fuoco, personale delle Forze armate e dell’ordine, operatori e volontari del Servizio nazionale della protezione civile. Sono oltre in 4.100, tra uomini e donne, da giorni impegnati per allestire e gestire campi di accoglienza per le persone colpite dal sisma nel Nord Italia e per effettuare sopralluoghi negli immobili pubblici e privati.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 30 Maggio 2012 alle 08:47:37

Terremoto Emilia: gli aggiornamenti del Comitato operativo

In partenza anche la colonna mobile della Regione Lazio (aggiornamento h. 2.00)

fonte: DPC

Dopo la nuova scossa di magnitudo 5.8 che nella mattinata di ieri, 29 maggio, ha interessato l'Emilia-Romagna e la Lombardia  con epicentro tra Mirandola, Medolla e Cavezzo si sono verificate diverse repliche: le più forti alle 12.55 con magnitudo 5.3 e alle 13.00 con magnitudo 5.1. Nella serata di ieri le scosse registrate sono state invece tutte di magnitudo compresa tra 2 e 3. Sale a 16 il bilancio delle vittime, mentre è ancora incerto il numero dei feriti. Le autorità  competenti stanno effettuando verifiche puntuali nelle varie province. A Cavezzo, i soccorritori hanno tratto in salvo una delle persone disperse.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 21 Maggio 2012 alle 08:28:13

Evento sismico in Emilia-Romagna: aggiornamento del Comitato Operativo

Durante la notte è stata data accoglienza a 3.400 persone - Aggiornamento h 6.30

fonte: DPC

Numerose repliche continuano a interessare la zona colpita il 20 maggio da un sisma di magnitudo 5.9 tra le Province di Modena, Mantova e Ferrara. In particolare, a seguito del primo evento sismico delle 4.04 di magnitudo 5.9, la replica più forte è stata registrata ieri alle 15.18 con magnitudo 5.1.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 21 Maggio 2012 alle 08:22:26

'Solidarietà alle comunità colpite dal terremoto e partecipazione al dolore delle famiglie delle vittime'

fonte: Presidenza Repubblica

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa la drammatica notizia dell'evento sismico che questa notte ha interessato, con gravi effetti e un doloroso bilancio di vite umane, alcune province emiliane ed altre limitrofe, ha seguito l'evolversi della situazione attraverso il Dipartimento della Protezione Civile e le Prefetture competenti. Il Capo dello Stato ha chiesto ai Prefetti di esprimere la propria solidarietà alle comunità coinvolte e la sua commossa partecipazione al dolore delle famiglie delle vittime, rappresentando al tempo stesso il suo vivo apprezzamento a coloro che sono impegnati sul territorio nelle operazioni di soccorso e nella gestione dell'emergenza.

Protezione Civile » Comunicati Ufficiali, 20 Maggio 2012 alle 22:59:13

Evento sismico in Emilia-Romagna: punto di situazione del Comitato Operativo

Aggiornamento ore 21.30

fonte: DPC


Numerose repliche stanno interessando la zona colpita questa mattina da un sisma di magnitudo 5.9 tra le Province di Modena, Mantova e Ferrara. In particolare, a seguito del primo evento sismico delle 4.04 di magnitudo 5.9, la replica più forte è stata registrata alle 15.18 con magnitudo 5.1.Soccorsi. Sono sei le vittime accertate dalla Prefettura-Utg di Ferrara. Tutte le strutture operative del Servizio Nazionale sono impegnate nelle attività necessarie a fronteggiare l'emergenza. In particolare, più di 800 gli interventi realizzati dai Vigili del fuoco, con oltre 600 uomini al lavoro.

precedenti pagina 2 di 7 successive