cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
76119618
Pagine viste oggi:
309
Utenti online:
3
ENTRA IN ASSODIMA
Previsioni Meteo Personalizzate
Scopri la rivista 2LA
www.pietrangeli.net
SCOPRI IL SIPEM !!!
SPC NEWS - Newsletter di Sistema Protezione CIvile
REPORT WEB-TV - OBIETTIVO SICUREZZA
SALA OPERATIVA MISERICORDIE
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
UN-ISDR
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
Scopri i corsi per te !!!
SCOPRI IL REAS 2017 !!!
Username:

Password:

accedi
At Pro...vieni a scoprirci!
SCOPRI CIVILINO !!!
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Onda Selvaggia
SPC Flash - Scopri le ultime novità !!!
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
PIAZZON - LAVORI IN QUOTA
TERREMOTI NEL MONDO
ENTRA A SCOPRIRE L'INSFO
Entra in sicurezza!!!
REGISTRATI AL REAS: BIGLIETTO ONLINE
METEO NEL MONDO

Cerca fra gli articoli di questa categoria

cerca nel sito  

Protezione Civile » Soccorsi, 24 Dicembre 2016 alle 11:25:27

I Vigili del fuoco ingabbiano la basilica di San Benedetto a Norcia

L'intervento per la messa in sicurezza portato a termine a solo un mese e mezzo dall'affidamento dei lavori

fonte: VVF

E' alta 18 metri la struttura montata dagli uomini del Nucleo Interventi Speciali dei Vigili del Fuoco intorno alla basilica di San Benedetto a Norcia per garantire la sicurezza della facciata rimasta in piedi dopo il terremoto del 26 e del 30 ottobre. Il progetto, curato e diretto dall'ing. Claudio Modena dell'Universita' di Padova e condiviso dal Nucleo Interventi Speciali dei Vigili del Fuoco, e' stato eseguito dalle squadre dei Vigili del Fuoco coordinate dai tecnici dello stesso NIS, sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell'Umbria. L'intervento, finanziato dal Mibact, è stato portato a compimento a solo un mese e mezzo dall'affidamento dei lavori.

Protezione Civile » Soccorsi, 23 Dicembre 2016 alle 15:16:47

Ascoli Piceno, ultimato smontaggio controllato di edificio a Borgo di Arquata del Tronto

fonte: VVF

Il 20 dicembre, i Vigili del fuoco, sono intervenuti a Borgo d’Arquata, lungo la strada "S.P. 685 - Valfluvione”, per la demolizione di un edificio comunale che si affaccia proprio sulla strada. Lo stabile, con la scossa del 24 agosto, aveva subito danni importanti, tanto che era già stato puntellato e messo in sicurezza ma, con le successive scosse di ottobre, ha subito lesioni ancor più profonde da dover ricorrere all’abbattimento. L’immobile, si trova nella zona rossa della frazione e l'intervento si è reso necessario per ripristinare la circolazione sull’importante arteria. Nei prossimi giorni sono previste ulteriori demolizioni ed anche puntellamenti e cerchiaggi su altre case nei pressi.

Protezione Civile » Soccorsi, 26 Maggio 2016 alle 19:47:49

SOCCORSI NEL MEDITERRANEO

fonte: Guardia Costiera

Sono oltre 4.000 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi al largo delle coste libiche, nel corso di 22 distinte operazioni di soccorso da poco concluse, coordinate della Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.


 

In particolare, come assetti navali, sono intervenute 7 unità della Guardia Costiera, un’unità spagnola del dispositivo EUNAVFORMED, un’unità spagnola del dispositivo FRONTEX, una unità navale della ONG Sea Watch, 3 mercantili, 4 rimorchiatori d’altura.

A seguito delle operazioni di soccorso sono stati effettuati trasbordi di migranti anche su un’unità navale della Guardia di Finanza ed una unità dei Carabinieri operanti nel dispositivo Frontex.

In particolare, nelle 22 operazioni rientra anche il soccorso ad un barcone capovoltosi, avvistato da un velivolo del dispositivo EUNAVFORMED. Su cui la Centrale Operativa ha immediatamente dirottato due motovedette classe 300 della Guardia Costiera e la nave Reina Sophia del medesimo dispositivo. L’intervento ha consentito di salvare al vita a 96 persone.

Tra queste, un bambino di 5 anni in stato di ipotermia, che è stato trasportato in salvo a Lampedusa da un elicottero della Guardia Costiera, assistito durante il volo da personale sanitario ivi imbarcato.

 

Quale contributo di immagini, si invia il link per scaricare il video relativo all’evacuazione medica suddetta.

 

https://we.tl/u4a7si3EBz

 

Protezione Civile » Soccorsi, 22 Aprile 2016 alle 20:20:30

Sisma Ecuador: partito un team di esperti italiani

Il via libera arrivato in mattinata dall’Ecuador attraverso Bruxelles

È partito un team, composto da ingegneri e tecnici del corpo nazionale dei vigili del fuoco esperti nella valutazione e analisi del danno e da personale del Dipartimento della Protezione Civile, inviato dal Governo italiano nelle zone nord-occidentali dell’Ecuador, quelle maggiormente colpite dal terremoto verificatosi il 16 aprile.

Protezione Civile » Soccorsi, 22 Ottobre 2015 alle 09:41:16

Alluvione Campania, colonna mobile della Protezione civile partita per Benevento

fonte: regione Toscana


Mezzi e volontari della colonna mobile della Protezione civile della Regione Toscana sono partiti questa mattina alle ore 11:00 per Benevento, per portare assistenza alla popolazione colpita dall'alluvione di questi giorni.

Protezione Civile » Soccorsi, 05 Agosto 2015 alle 15:39:58

Firenze, oltre 500 interventi effettuati per il nubifragio del 1 agosto

fonte: VVF

Sono oltre 500 gli interventi effettuati dai 170 vigili del fuoco che stanno lavorando incessantemente dal 1 agosto nella parte sud della città, a seguito del nubifragio che si è abbattutto su Firenze. Forti piogge con raffiche di vento hanno provocato allagamenti, ingombri stradali, caduta di alberi e di coperture e l'interruzione della linea ferroviaria, ripristinata nella mattinata del giorno successivo. Per far fronte all'emergenza è stato potenziato il dispositivo di soccorso con l’invio di squadre di rinfozo da Arezzo, Lucca, Siena, Prato e Pistoia. Attualmente le squadre stanno operando sul lungarno Colombo, arteria importantissima per il capoluogo toscano chiusa da sabato, per rimuovere la maggior parte degli alberi che fiancheggiavano la strada  caduti o danneggiati.

Protezione Civile » Soccorsi, 07 Maggio 2015 alle 11:19:43

FAO: Nepal Earthquake’s impact on food security and agriculture likely very high

Food and Agricultural Organization of the United Nations - Headquarters (FAO Headquarters)


Rome - Some $8 million is urgently needed to help disaster-struck Nepalese farmers rapidly recover lost agricultural inputs and resume preparations for the imminent rice sowing season, FAO said today. The impact of the recent major earthquake on food security and agricultural livelihoods expected to be very high. Farmers who miss the planting season that is expected to start late May onwards will be unable to harvest rice – the country’s staple food -- again until late 2016. This, together with likely losses of food stocks and wheat and maize harvests, would severely limit food supplies and incomes in the South Asian country, where around two-thirds of people rely on agriculture for their livelihood, FAO said.

Protezione Civile » Soccorsi, 06 Maggio 2015 alle 09:32:59

Vigili del fuoco al lavoro in Nepal per soccorso e verifica danni

fonte: Ministero Interno

Sono impegnati su due fronti - quello del soccorso alla popolazione e quello della valutazione dei danni agli edifici - i Vigili del fuoco che hanno raggiunto Kathmandu, la capitale del Nepal, dopo il forte terremoto che ha colpito il Paese il 25 aprile scorso. Una parte del team, composto da 11 operatori, fa parte del Modulo Short Term Countermeasures (Modulo STC) e si occupa della verifica rapida dei danni agli edifici considerati rilevanti dalle autorità locali (Local EEmergency Management Autority - Lema). Su questo fronte sono già state effettuate verifiche dei templi nei siti storici di Bungamati, Khokama e Sano Khonkama: in alcuni di questi casi i Vvf ritengono possibile la messa in sicurezza delle strutture danneggiate, per il successivo recupero delle opere che contengono.

Protezione Civile » Soccorsi, 06 Maggio 2015 alle 08:22:24

Nepal: operativo l’ospedale da campo italiano

L'intervento italiano si svolge nell’ambito del Meccanismo europeo di protezione civile

fonte DPC

È operativo da questa mattina alle 9.00 il Posto Medico Avanzato-PMA italiano inviato dal Dipartimento della Protezione Civile a Satbise, nel distretto di Nuwakot, a 90 km da Kathmandu, per rispondere alle esigenze di soccorso e assistenza alla popolazione nepalese duramente colpita dal terremoto. Nella zona assegnata è presente una tendopoli spontanea di circa 300 persone e la struttura sanitaria è al servizio di tutta la popolazione dell’area. Nel corso di questa mattina sono stati visitati 171 pazienti, soprattutto donne e bambini. Al lavoro un team sanitario di 26 persone, appartenente al Gruppo Chirurgia d’Urgenza dell’ospedale Santa Chiara di Pisa, composto da medici di pronto soccorso, chirurghi, anestesisti, ortopedici e pediatri, specializzato per interventi in contesti di crisi. Il PMA è costituito da cinque tende, un gazebo per il triage e le aree di servizio per il personale, materiale tecnico d’intervento e un container contenente dodici tende autostabili. Comprende un’area per la stabilizzazione dei feriti e il pronto soccorso, barelle per l’attesa, attrezzature per radiografie ed ecografie, consulenza trattamento ortopedico, sala operatoria e una zona di attesa per il trasferimento dei degenti in altri ospedali.

Protezione Civile » Soccorsi, 26 Dicembre 2013 alle 11:58:27

Evacuati 63 civili europei con velivoli A.M.

I civili sono stati prelevati dal Sud Sudan a seguito dei disordini esplosi nel Paese africano

fonte: A.M.



Venerdì 20 Dicembre, un velivolo KC-767 dell'Aeronautica Militare ha rimpatriato 63 civili europei, di cui 34 italiani, dal Sud Sudan, a seguito dei disordini esplosi nel Paese africano tra le forze lealiste e unità ribelli. I civili sono stati prima prelevati dall’aeroporto della capitale, Juba, da un velivolo C-130 della 46^ Brigata Aera di Pisa, che li ha trasferiti presso l’aeroporto di Gibuti, dove hanno ricevuto assistenza sanitaria e logistica presso la base delle Forze Armate italiane in fase di completamento per il supporto alle unità militari in transito o impegnate in operazioni nell'area del Corno d'Africa.  Successivamente, a bordo del Boing 767 dell'Aeronautica Militare, il personale è stato trasferito da Gibuti all'aeroporto militare di Ciampino (RM).

Protezione Civile » Soccorsi, 03 Dicembre 2013 alle 16:07:48

Prima missione operativa del C-27J nelle Filippine

fonte: A.M.

Lunedì 2 dicembre, un C-27J dell'Aeronautica Militare ha compiuto la sua prima missione operativa nelle Filippine trasportando personale e materiale della Protezione Civile che sta operando nella periferia di Burauen, a circa 50 km da Tacloban, nella provincia di Leyte, uno dei luoghi più devastati dal tifone Haiyan. Il velivolo, giunto in zona di operazione lo scorso 30 novembre per sostituire il velivolo da trasporto C-130J, è decollato questa mattina alle ore 9.00 ora locale (le due di notte in Italia) dall'Aeroporto di Cebu (Filippine) con a bordo 30 persone della Protezione Civile Italiana e 1000 kg di materiale. Successivamente il velivolo è atterrato a Tacloban dove, dopo aver scaricato passeggeri e materiale, ha imbarcato il personale della Protezione Civile che rientrerà in Italia dopo il turno di permanenza nell'ospedale. Il volo si è concluso con successo a Cebu dove è stato sbarcato il personale della Protezione Civile che farà ora rientro in Patria dopo aver dato assistenza umanitaria e medica alla popolazione civile filippina colpita dal tifone lo scorso 8 novembre.

Protezione Civile » Soccorsi, 03 Dicembre 2013 alle 11:54:11

Alluvione Sardegna, la CRI impegnata prevalentemente a Olbia

Continua la raccolta fondi con la numerazione solidale 45500

fonte: CRI

A due settimane dall'alluvione che ha devastato la Sardegna, la Croce Rossa Italiana continua le sue attività a sostegno della popolazione colpita dal maltempo, soprattutto a Olbia dove venti volontari si stanno occupando della gestione dei magazzini e della consegna del cibo alle famiglie. E' sospesa un po' ovunque la raccolta di viveri e vestiario, a eccezione di Riola Sardo, in provincia di Oristano, dove sta per aprire un nuovo centro di raccolta.

Protezione Civile » Soccorsi, 03 Dicembre 2013 alle 11:49:42

Emergenza Sardegna: le operazioni dell'Esercito Italiano

fonte: EI

A seguito dell’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna nella prima decade di Novembre, l’Esercito, su richiesta delle prefetture competenti, ha schierato nuclei di personale e mezzi speciali per la ricerca di eventuali dispersi nella zona di Olbia, circa 85 militari, un plotone speciale del genio con macchine movimento terra e mezzi speciali per l’aspirazione delle acque.
La Forza Armata ha inoltre reso disponibili altri assetti speciali quali barchini planant, normalmente in dotazione alle unità del genio, gruppi elettrogeni, torri di illuminazione e 8 elicotteri dei quali già 3 schierati all’aeroporto di Cagliari Elmas. utti gli elicotteri dell’Esercito pronti a intervenire hanno la capacità di volo notturno e 4 di questi sono anche dotati di verricello per il soccorso di personale. Inoltre la Forza Armata ha messo a disposizione all’aeroporto di Olbia un aereo Dornier 228 fino a termine emergenza.

Protezione Civile » Soccorsi, 21 Novembre 2013 alle 15:48:21

Maltempo, AB-212 in supporto alle operazioni

In volo nella notte in soccorso alla popolazione

fonte:A.M.

Un elicottero AB-212 dell’80° Centro Combat SAR (Search and Rescue), del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare, ha svolto nella notte tra il 18 e il 19 novembre, nella Provincia di Nuoro, un’attività di ricerca degli alluvionati e di supporto al personale del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS). L’elicottero dell’Aeronautica è decollato dall’Aeroporto Militare di Decimomannu e, dopo aver imbarcato personale del CNSAS presso la piazzola dell’Ospedale di Nuoro per trasferirla sul luogo dell’emergenza, ha iniziato le operazioni di ricerca aerea segnalando gli alluvionati avvistati dall’alto alle squadre di soccorso a terra, che provvedevano quindi al recupero. L’equipaggio dell’AB-212 ha operato interamente con i visori notturni, in modalità NVG (night vision goggles), date le condizioni meteo avverse e l'oscurità che avvolgeva la zona a seguito della mancanza di energia elettrica.

Protezione Civile » Soccorsi, 21 Novembre 2013 alle 10:46:56

Sardegna, HH-3F in volo per ricerca disperso

Un elicottero del 85° Centro CSAR ha trasportato alcune squadre del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico nelle zone coplite dall'alluvione

fonte: A.M.



Mercoledì 20 Novembre, un elicottero HH-3F dell'85° Centro Combat SAR (Search and Rescue) del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare ha trasportato 24 operatori del CNSAS dalla cittadina di Bitti, nel nuorese, in alcuni punti della vallata del Riu Mannu (Nu) per continuare le ricerche dell'uomo disperso e ha svolto ricognizione aerea nella vallata a nord di Bitti. Nel pomeriggio le squadre del CNSAS sono state recuperate nuovamente dall’elicottero del 85° Centro CSAR e la missione si è conclusa senza esito positivo. L’elicottero HH-3F dell’Aeronautica Militare è stato attivato dal Rescue Coordination Center (RCC) del Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico (Fe) su richiesta del Centro di Coordinamento Soccorsi della Protezione Civile.

pagina 1 di 16 successive