cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
76119681
Pagine viste oggi:
372
Utenti online:
3
Scopri la rivista 2LA
SALA OPERATIVA MISERICORDIE
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
www.pietrangeli.net
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Previsioni Meteo Personalizzate
SPC NEWS - Newsletter di Sistema Protezione CIvile
ENTRA IN ASSODIMA
SCOPRI IL SIPEM !!!
UN-ISDR
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
REPORT WEB-TV - OBIETTIVO SICUREZZA
SCOPRI IL REAS 2017 !!!
Scopri i corsi per te !!!
Username:

Password:

accedi
PIAZZON - LAVORI IN QUOTA
Onda Selvaggia
TERREMOTI NEL MONDO
ENTRA A SCOPRIRE L'INSFO
SCOPRI CIVILINO !!!
At Pro...vieni a scoprirci!
METEO NEL MONDO
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
Entra in sicurezza!!!
SPC Flash - Scopri le ultime novità !!!
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
REGISTRATI AL REAS: BIGLIETTO ONLINE
Protezione Civile » Cronaca, 03 Ottobre 2016 alle 22:00:50

GIORNATA DI INTENSO LAVORO PER I SOCCORSI A MARE

Guardia Costiera

Sono circa 6.055 i migranti tratti in salvo nella giornata di oggi, nel corso di 39 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale operativa della Guardia costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. I migranti si trovavano a bordo di 32 gommoni, 5 barconi e due zattere, nello specchio acqueo 30 miglia a nord dalle coste della Libia, sulla direttrice di Tripoli. Nel corso delle operazioni sono stati recuperati anche 9 corpi senza vita.



 


Hanno preso parte ai soccorsi, 3 unità della Guardia Costiera, 2 della Marina Militare operanti nel dispositivo Mare Sicuro e unità di Eunavformed, di Frontex, e delle Organizzazioni Non Governative MSF, SOS Méditerranée, Life Boat, Sea Watch e Boat Refugee.


Per due migranti (una donna ed una bambina) che si trovavano a bordo della Dignity 1(appartenente alla MSF), si è reso necessario una evacuazione medica effettuata dalla motovedetta CP319 di Lampedusa. I due migranti bisognosi di cure sono stati poi prelevati da un elicottero AW139 del 2° Nucleo Aereo della Guardia Costiera e trasportati direttamente aLampedusa. Durante il trasferimento, a bordo dell'elicottero, sono stati assistiti da un medico del Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta.

COMMENTI (0)

Effettua il login per aggiungere un commento.