cerca nel sito  
Pagine totali visitate:
96366837
Pagine viste oggi:
1366
Utenti online:
29
UN-ISDR
Imparare giocando ! Il rischio alluvioni
CENTRO STUDI SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
SCOPRI I CORSI ED ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Disaster Lab - Università Politecnica Marche
ENTRA IN GRUPPO FACEBOOK SISTEMA PROTEZIONE CIVILE
Username:

Password:

accedi
SCOPRI I CORSI E LE ATTIVITA' DELL'ISTITUTO
Progetto LINKS
SFDRR GOALS
ISTITUTO ITALIANO DI RESILIENZA
Protezione Civile » Esercitazioni, 19 Dicembre 2014 alle 09:12:21

Spettacolare esercitazione di evacuazione di una funivia

fonte: GdF

Il giorno 09/12/2014 alle ore 11:00 circa a Cortina d’Ampezzo, i tecnici delle Stazioni S.A.G.F. di Auronzo di Cadore e Cortina d’Ampezzo, con l’ausilio dell’elicottero AB412 della Sezione Aerea di Bolzano, hanno effettuato una singolare esercitazione di evacuazione dei passeggeri trasportati a bordo di una cabina della funivia del Faloria, che si è simulato fosse rimasta bloccata lungo la linea a causa di un’avaria dell’impianto. I militari arrivati sul posto, valutata la situazione e le condizioni operative, hanno richiesto il supporto della Sezione Aerea del Corpo per raggiungere la cabina dall’elicottero, operazione molto delicata per la presenza dei cavi ed il vento, che hanno accentuato la complessità delle operazioni con il gancio verricello.

I primi due soccorritori sono stati imbarcati sull’elicottero e sbarcati con due verricellate sulla piattaforma posta in corrispondenza della rulliera sul tetto della funivia, quindi sono entrati in cabina ove hanno predisposto quanto necessario per le successive manovre. L’elicottero ha quindi imbarcato altri due soccorritori verricellando il primo sulla stessa pedana per assistere la verricellata del tecnico di elisoccorso, il quale, accedendo alla cabina dalla porta laterale, ha agganciato un passeggero recuperandolo quindi con il verricello a bordo dell’elicottero. I restanti sciatori sono stati calati a terra dalla botola presente sul pavimento della funivia mediante i dispositivi e le manovre in uso all’impianto, effettuate dal personale di bordo coadiuvato dai militari del S.A.G.F. Al termine dell’addestramento il Comandante Regionale del Veneto Gen. D. Bruno Buratti, il Comandante Provinciale di Belluno Col. Patrizio Milan e il Comandante della Compagnia di Cortina d’Ampezzo Cap. Leonardo Landi hanno elogiato il lavoro svolto dal personale S.A.G.F. e dai piloti del velivolo, sottolineandone la professionalità e la capacità di lavorare in sinergia in ogni tipo di emergenza.

COMMENTI (0)

Effettua il login per aggiungere un commento.